Tre punti d'oro per l'NBI Misterbianco

Versione stampabileVersione stampabile

NBI Misterbianco
Continua la striscia positiva dell’N.B.I Misterbianco (quinto risultato utile consecutivo) che, nel girone di ritorno, ha decisamente cambiato passo confermando un andamento da play-off, che non ha concesso nessun punto alle squadre avversarie, davanti al proprio pubblico.
Il match odierno tra la formazione di Misterbianco e la Trinacria Acireale ha sicuramente divertito il centinaio di spettatori presenti al Palatenda, grazie a due squadre che si sono affrontate a viso aperto senza compromettere mai lo spettacolo.

Gli uomini di mister Cannavò partono subito con un gran ritmo, pressando su ogni pallone ed impedendo agli avversari (ottimi palleggiatori) di giocare la palla, ed è così che al 3’ minuto si portano subito in vantaggio con una prodezza balistica del solito Russo, che di destro, infila il portiere avversario. Ottenuto il vantaggio l’N.B.I. continua ad attaccare alla ricerca del secondo gol e ci prova prima con Giannì e successivamente con Russo, ma i loro tiri sono poco precisi o vengono neutralizzati dall’esperiente portiere ospite, Grasso.

Proprio quando sembrava nell’aria il possibile doppio vantaggio, ecco che invece la Trinacria trova il pareggio, sfruttando un’indecisione di Mastroeni (l’unica peraltro di una gara magistrale) che ritarda a rilanciare una palla dentro area, che il lestissimo Licciardello (12’) insacca in rete, per l’1 a 1.

La compagine di casa non accusa assolutamente il colpo e gioca meglio degli ospiti, impantanati in erronei lanci lunghi tutti preda dell’esordiente Rosaeli. Dopo due occasioni mancate, la prima di Conti, bloccato da una uscita di Grasso, la seconda di Mastroeni, tiro alto sopra la traversa, sale in cattedra Giannì: al 18’, con un tiro dalla destra, deviato dalla difesa avversaria, beffa il portiere all’incrocio (2-1) e al 29’, dopo un fraseggio con Zuppardo e Conti, ricevuta palla, disorienta con una finta l’avversario e dalla destra fa partire un diagonale che si insacca all’angolino opposto (3-1).

Nella seconda frazione di gioco, la Trinacria, trascinata dal geniale Massimo Rocchi, scende in campo in maniera arrembante e determinata a non darsi per vinta e riesce a sviluppare una mole di gioco di gran lunga superiore rispetto al primo tempo. Di contro, l’N.B.I. è costretta ad arretrare il baricentro per cercare di proteggere il doppio vantaggio riuscendoci, comunque, abbastanza bene visto che ben difesa dalla saracinesca chiusa del “sempre verde” Daniele Rosaeli.

Mister Cannavò, viste le numerose assenze (Falzone, Marchese, Fazio, Caponnetto) impiega al meglio gli uomini rimasti a disposizione, e cambia più volte lo scacchiere in campo, alternando i propri ragazzi. Dal 26’ s.t. gli ospiti decidono di giocare col “portiere attaccante” ed è proprio in questa fase della partita che si è visto il carattere dei ragazzi di Cannavò: schierati davanti la propria area hanno chiuso su ogni pallone, oscurando tutti gli angoli di tiro e facendosi trovare sempre nella giusta posizione, aiutandosi gli uni con gli altri.

Il fischio finale è accolto da un boato dei tifosi, spettatori di un’altra gran bella prestazione della propria squadra, che continua la sua rincorsa verso un obiettivo alla portata di questi ragazzi!!!

tags: