Marcello Sorgi: intervista con Giuseppe Sottile

Versione stampabileVersione stampabile

Stabile“Libri in cortile” è il ciclo di incontri letterari che il Teatro Stabile di Catania e l'Assessorato alla Cultura del Comune propongono negli spazi en plein air di Cortile Platamone. Il terzo appuntamento è con la presentazione di Edda CianoMarcello Sorgi, già direttore de “La Stampa” e del TG1.

Ad intervistarlo, il 27 luglio, sarà il giornalista Giuseppe Sottile, nativo della vicina Gangi, responsabile dell'inserto cultura del "Foglio", e autore di "Nostra signora della necessità", edito da Einaudi nel 2006.

La lettura di Mariella Lo Giudice svelerà l’amore burrascoso e segreto che, durante il confino alle Eolie, legò la primogenita di Mussolini a Leonida Bongiorno, capo del Pci a Lipari.

Maddalena Bonaccorso, che ha collaborato alla cura di "Libri in cortile", scrive: "E' con gli occhi del giornalista di razza, ma addolciti dalla tenerezza per un antico amore ai limiti dell'indicibile, che Marcello Sorgi, siciliano doc, narra la vera storia di Edda Ciano, confinata nell'isola dal settembre del 1945 all'estate del 1946. Un amore indicibile, quindi incredibile, quello della Ciano, perché destinatario è un partigiano comunista; e perché scavalca le barriere della politica e dell'ideologia per diventare bastione, difesa, e salvezza per una donna senza pace, colpita in pochi mesi dalla morte del marito e del padre; separata dai figli, trattenuti in Svizzera".

Rispettoso e di raffinata scrittura, Sorgi indaga negli epistolari consegnati alla memoria da un vecchio pacco di carta gommata, spago e piombini, custodito dal figlio di Leonida, Edoardo, titolare di un albergo a Lipari. Esplodono dalle vecchie lettere due storie di amanti dai caratteri forti e dai memorabili scontri, che corrono sempre e si inseguono sul filo della provocazione travolgente.

Sarà una baia di Lipari e sarà una frase di Omero incisa su un muro a rendere eterna questa storia. E sarà sempre monito, perché "l'amore non conosce rimorso".

tags: