Assegnate dal Comune cinque borse di studio per tesi di laurea su Misterbianco

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 24 gennaio 2017
Sono state consegnate nella sala Giarrizzo dello Stabilimento di Monaco dal sindaco Nino Di Guardo cinque borse di studio a giovani laureati che alla fine del loro percorso di studio avevano presentato una tesi di laurea contenente approfondimenti su Misterbianco dal punto di vista storico, politico, tecnico, ambientale, urbanistico e scientifico.

L’amministrazione comunale aveva emesso, alla luce di un regolamento approvato dal Consiglio comunale, un bando al quale avevano aderito 19 neo laureati i cui elaborati sono stati esaminati da una commissione composta da tre docenti universitari, dal presidente del Consiglio comunale e presieduta dal sindaco. Il primo premio del valore di 1.500 euro è stato assegnato all’ing. Giuseppe Nicotra che ha svolto una tesi sulla “Rigenerazione di una area industriale dismessa a cavallo tra i comuni di Misterbianco e Catania”. la seconda borsa di studio del valore di mille euro è andata alla dott. Nancy Tommasa Cavallaro per la tesi di laurea “Trincee in periferia: Misterbianco e la grande guerra”. “Una iniziativa che ripeteremo anche per il corrente anno – hanno dichiarato il sindaco Di Guardo e l’assessore alla Cultura Federico Lupo – che sia da sprone per i giovani impegnati nello studio dai cui elaborati possono nascere proposte ed iniziative importanti per la comunità.”

La commissione inoltre ha segnalato tre tesi, assegnando il premio di € 300 cadauno al dott. Pergiuseppe Privitera che ha condotto uno studio su “Riqualificazione della stazione ferroviaria di Misterbianco”, alla dott. Domenica Caruso con la tesi su “La partecipazione politica nel lavoro di rete” ed infine alla dott. Debora Palzolgher per la tesi su “Il parco vulcano speleologico dell’area metropolitana di Catania dalla tutela alla fruizione.”

Alla cerimonia di premiazione oltre al sindaco Di Guardo ed il presidente del Consiglio comunale Antonino Marchese hanno preso parte l’assessore alla Cultura Federico Lupo ed i componenti della commissione ing. Cettina Santagati, arch Mariateresa Galizia e l’arch. Maurizio Spina. foto

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito

tags: