APPROVATA LA VARIANTE DEL CENTRO STORICO

Versione stampabileVersione stampabile

Approvata dal consiglio comunale lo schema di massima per il centro storico di Misterbianco: consentirà di salvaguardare tutti gli edifici di interesse artistico e regolamenterà gli interventi di edilizia abitativa. A votare l’atto deliberativo è stata la maggioranza di centro destra, compresa Forza Italia, oltre alla Margherita. Si sono espressi contrari, invece, i democratici di Sinistra e il movimento “Volontari”.
Sulla proposta di schema di massima, sarà fatta una “variante di specificazione” da parte del tecnico incaricato, ingegnere Erbicella. La nuova proposta di variante seguirà l’iter di ogni atto relativo al programma regolatore generale.
La proposta di schema di massima riguarda una superficie estesa per 55 ettari che comprende 1880 edifici raggruppati in 96 isolati.
«Si tratta di un importante passo in avanti – ha spiegato il presidente del consiglio Carmelo Santapaola – che permetterà di dare finalmente risposte certe a tutti coloro che abitano il centro storico del paese. Allo stesso tempo consentirà di salvaguardare tutti quegli edifici che rappresentano la storia del comune».

tags: