La passerella finale dei costumi più belli

Versione stampabileVersione stampabile

Carnevaleda lasicilia.it
Gran finale ieri, nel centro storico di Misterbianco, per il Carnevale dai «Costumi più belli di Sicilia», anche se la sfilata è stata in forse nella mattinata, tanto da riunire i responsabili dei gruppi per prendere una decisione se rinviare o meno. Alla fine la decisione è stata quella di sfilare lo stesso e il tempo è stato clemente benché il freddo si sia fatto sentire fino a tarda notte. Il primo gruppo a scendere sul circuito è stato «Campanazza» con il tema «Un tesoro di Carnevale», seguito dall’associazione «La Burla» con «Madre natura», a cui ha fatto seguito «Re Carnevale» con il tema «Re Carnevale nel fantastico mondo della maschera». La sfilata si è conclusa con i costumi del gruppo «La Smorfia» e il tema «Signore e signori… il bianco», l’associazione «Escopazzo» con «Oh my Gold» e, alla fine, il gruppo «Venezia» con il tema «Ciak si gira», dedicato al cinema.

Nel corso della sfilata sono stati resi noti i risultati del concorso riservato agli alunni delle scuole medie inferiori sul tema «Il Carnevale nel tempo e nella fantasia dei ragazzi», che individua il disegno che andrà sull’annullo postale della prossima edizione. Il premio è stato assegnato a due ragazzi, Giuseppe Catania e Lucia Boncaldo, dell’istituto comprensivo «Leonardo da Vinci». Nonostante il freddo, il pubblico ieri si è as- siepato lungo le transenne di via Gramsci per assistere allo spettacolo dei costumi, frutto di tanta inventiva e soprattutto della maestrìa di decine di sarte e artigiani che realizzano ogni anno delle vere e proprie strutture per ogni soggetto. La premiazione finale, come al solito, a notte fonda, tra gli scoppi dei tappi di spumante per festeggiare l’ambito trofeo e aggiungere il nome del gruppo vincitore nell’albo d’oro del Carnevale dai «Costumi più belli di Sicilia».

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

tags: