Un progetto per l'autismo con uno spettacolo teatrale nel quale reciterà per la prima volta un robot

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 30 maggio 2017
E’ stato presentato stamani nella sala Giunta del Comune di Misterbianco il musical “Il Mago di Oz” che domani alle 16,30 sarà gratuitamente messo in scena al Nelson Mandela.

L’iniziativa si inquadra in un progetto di salute mentale e intervento complessivo sull’autismo in seguito ad una sinergia tra Azienda sanitaria provinciale, Comuni, scuole e associazioni, per l’integrazione e l’inclusione.  
Il progetto che sarà messo in scena domani è stato illustrato dall’Asp presenti il direttore del Dipartimento di Salute mentale Giuseppe Fichera, il dott. Renato Scifo, direttore dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria dell’infanzia e adolescenza e responsabile del Centro per l’autismo di Catania, la dott. Valeria Carulli, responsabile delle attività riabilitative e dei laboratori teatrali dello stesso Centro.

Per la scuola hanno preso parte alla presentazione l’Istituto di Istruzione superiore Fermi Eredia Deodato con il dirigente scolastico Alfio Petrone e la prof. Rosaria Di Gloria, tutor del Progetto Alternanza Scuola-lavoro. A rappresentare il comune, l’assessore alla Cultura e vice sindaco Federico Lupo.
“Sarà la prima mondiale di una rappresentazione teatrale in cui un robot, Nao, recita e interagisce sul palco – ha esordito il dott. Giuseppe Fichera – grazie ad una collaborazione in rete con organismi convenzionati, dalla ricerca applicata innovativa, con il Cnr ed i Behaviour Labs di Catania, alla riabilitazione e allo sviluppo di competenze oltre al connubio tra sensibilizzazione e sbocco lavorativo”.

Il motto del progetto di comunicazione, confronto e insegnamento civico è quello di “crescere insieme” anche con le famiglie dei soggetti autistici che parteciperanno assieme ai loro figli allo spettacolo teatrale.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito

tags: