Un "pezzo di futuro" nel centro storico di Misterbianco

Versione stampabileVersione stampabile

Mario IraciSpazio a “un pezzo di futuro”, nel “datato” centro storico di Misterbianco. Al Comune, un’orgogliosa conferenza stampa del sindaco Nino Di Guardo per presentare con la sua Giunta il progetto di realizzazione di una piazzetta su via Matteotti all’angolo con via Cairoli, adiacente la chiesa di S. Rocco, dove si affaccerà una delle previste uscite della Metropolitana di Catania.

L’opera innovativa era stata già inserita nel Piano delle opere pubbliche, e ora sarà sottoposta al Consiglio comunale per la variante al Prg. Al progetto validamente predisposto dall’Ufficio Tecnico comunale, a seguito di prescrizioni della Sovrintendenza su una parete fine-ottocentesca da salvaguardare, si è aggiunto il “dono” alla comunità locale realizzato dall’architetto misterbianchese Antonio Iraci, noto professionista affermato in Italia ed all’estero, che ha illustrato sinteticamente il proprio lavoro (in pronta adesione a una richiesta del sindaco) da lui definito “un atto di partecipazione dovuto alla città”.

Una “piazza-non piazza”, che vede l’antico coniugato al contemporaneo, una struttura “leggera” col raddoppio e la funzionale fruizione degli spazi, su due livelli, con coperture in cotto, sedili e camminamenti, parete in pietra lavica e l’inserimento del verde; già definito da esperti “un ottimo progetto di bella architettura contemporanea al passo con i tempi e degna di una vera città”. Partendo da una “demolizione coraggiosa” (di un immobile fatiscente) in un punto nodale all’interno di un vecchio centro storico, un’opera gradevole di “rigenerazione urbana” che la comunità avrà modo di apprezzare e che potrebbe stimolare ulteriori interventi di adeguamento dell’antico “tessuto” urbano cittadino.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
11/10/2018

tags: