Successo del progetto "Ortiche e mimose"

Versione stampabileVersione stampabile

Ortiche e mimoseLa scuola, come agenzia educativa e maestra di vita, ha un ruolo fondamentale nella formazione delle nuove generazioni e nell’acquisizione di una coscienza civica da parte dei futuri cittadini. Molto meglio se poi c’è una comunità intera in movimento per costruire un futuro migliore per i ragazzi. Nello specifico, per dire no alla violenza sulle donne, attraverso l'arte e lo spettacolo, in un progetto di grande valenza educativa e sociale, con ragazzi, famiglie, insegnanti e collaboratori.

E’ stata festa al Nelson Mandela di Misterbianco con le scolaresche del territorio, per la manifestazione conclusiva del Progetto-Concorso “Ortiche e Mimose” (da Fabrizio De Andrè: “Ogni letto di sposa è fatto d’ortica e mimosa”). Un’iniziativa corale che ha coinvolto da novembre a marzo in un percorso multidisciplinare ben 2250 alunni (dai 10 ai 14 anni) e 85 docenti dei 6 Istituti Comprensivi statali del comune (capofila l’Ics Padre Pio da Pietrelcina diretto da Patrizia Guzzardi) e con vari “testimoni”, realtà associative, forze dell’ordine e il Comune che ha condiviso l’iniziativa.

Alunni protagonisti con esibizioni canore, artistiche, brani, poesie e prodotti multimediali. E un prezioso lavoro trasversale delle scuole in collaborazione, un valore aggiunto da non disperdere. Il sindaco Nino Di Guardo e l’assessore Federico Lupo, con gli ex assessori Santo Mancuso e Marco Corsaro, hanno ringraziato tutti per l’impegno profuso.

I risultati dei percorsi didattici erano stati presentati nei giorni precedenti in 6 Mostre, una per ogni Istituto, che hanno festosamente condiviso lavori multimediali e video, cartellonistica, poesie, slogan, opere artistiche, disegni prodotti dagli alunni. Nell’incontro finale al Mandela, i ragazzi hanno “raccontato” sul palco i percorsi di crescita civile e morale da loro compiuti; premiati poi i 6 migliori lavori tra i prodotti artistico-plastici, quelli letterari e multimediali; premiati rispettivamente dal sindaco e dal comandante dei Carabinieri di Misterbianco, Pasquale Cuzzola, dalla mamma di Luana Finocchiaro e dal vice comandante della Polizia Municipale Antonio Vazzano, e dalle funzionarie Pinella Di Pietro e Fina Giugno dei Servizi sociali del Comune.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
11/04/2017

tags: