Studenti universitari dimenticati dal decreto "Cura Italia"

Versione stampabileVersione stampabile

UniversitàL’emergenza coronavirus sta avendo un grosso impatto sull’equilibrio di diverse categorie, tra le quali quella degli studenti universitari.

In Italia sono migliaia gli studenti che svolgono i loro studi in altre regioni: 1 studente su 3 proviene dal Sud Italia e dalle Isole e frequenta l’università lontano dalla propria Regione.

Recentemente è stata indetta una petizione da parte dai rappresentanti degli studenti dell' UMG (Università degli studi "Magna Grecia" di Catanzaro"):“Chiediamo la sospensione dei canoni di locazione nei riguardi di tutti gli studenti universitari che sono dovuti rientrare – per impossibilità sopravvenuta – nelle loro città, a causa del grave stato di emergenza Covid-19..."

In questa situazione drammatica risulta indispensabile la sospensione dei canoni di locazione a favore degli studenti, per tutta la durata dell’emergenza, sperando che presto la situazione possa tornare alla normalità e che gli studenti possano tornare alle loro università e ad abitare gli appartamenti lasciati vuoti.

Da giovane universitaro, prima che da ex Consigliere comunale e Coordinatore provinciale di F. I. Giovani, mi sembra indispensabile condividere questa proposta e sottoporla al Governo Regionale al fine di stimolare la sensibilità del "Ministro dell'Università e della ricerca" Gaetano Manfredi. Ecco il link della petizione: http://chng.it/snqTYfmZ

Lorenzo Ceglie

tags: