Stamani ennesima denuncia del sindaco Di Guardo alla Procura della Repubblica di Catania per i forti fetori provenienti dalla vicina discarica

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 04 settembre 2019
Questa mattina, così come nei giorni scorsi, il centro storico del comune etneo è stato invaso da forti odori nauseabondi provenienti dalle vicine discariche di Tiritì, non ancora bonificata, e Valanghe d’Inverno in territorio di Motta S. Anastasia, ma a poche centinaia di metri dal centro storico di Misterbianco.

Il sindaco Di Guardo stamani si è recato presso la locale Tenenza dei Carabinieri per depositare l’ennesima denuncia alle autorità per i forti miasmi che hanno invaso il territorio e per chiedere che vengano presi i provvedimenti necessari nei confronti della Regione e della ditta Oikos che gestisce l’impianto, per evitare che ciò si ripeta regolarmente ormai da anni.

“ Questa gravissima situazione – scrive il sindaco Di Guardo – è diventata ormai insopportabile e ciò con conseguente danno alla salute degli abitanti dei territori interessati.”

Per la bonifica della discarica di Tiritì, chiusa da anni e contigua a quella di Valanghe d’inverno, si aspetta l’operazione di bonifica che l’ex presidente Crocetta aveva promesso a suo tempo alle autorità con l’approvazione del relativo progetto e con le somme accantonate dalla ditta.

Ad oggi purtroppo non si ha alcuna notizia dell’approvazione del progetto di bonifica.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito
O.G.S. n. 55236

tags: