Sport, prevenzione e solidarietà nella "Settimana di promozione alla Vita"

Versione stampabileVersione stampabile

Promozione della Vita - MisterbiancoE una sinergia vasta e convinta quella messa in atto in occasione della “Settimana della promozione alla vita” in corso a Misterbianco. Un programma in realtà complessivamente ben più ampio di una settimana, che proseguirà anche a giugno con alcuni ulteriori eventi rientranti nello stesso spirito promotore: “Sport, salute, solidarietà”.

La manifestazione promossa dall’Associazione Ce.Fam. è alla sua terza edizione, in collaborazione con l’Assessorato comunale allo sport ed ora con l’attiva adesione sia della locale Consulta dello sport (che raggruppa tanti sodalizi sportivi) che della Consulta giovanile, realtà dinamiche ed entusiaste di recente costituzione che hanno “sposato” il progetto.

“Promuovendo la vita, la salute e lo sport che ne è una componente essenziale – sottolinea tra l’altro l’assessore Federico Lupo – intendiamo promuovere anche l’unità territoriale e la solidarietà, trasmettendo valori anche ai giovani e ai bambini”. Sulla stessa lunghezza d’onda la presidente della Ce.Fam. Nanda Costanza, il presidente della Consulta dello sport Mario Cati e gli esponenti dei vari organismi coinvolti.

Si è partiti con la Festa del Rugby; poi il ciclismo statico, il basket all’aperto, il volley, il karate con la difesa personale femminile, l’adesione delle scuole alla “Settimana dello sport” ed al Trofeo Ce.Fam. di calcio per “pulcini”, il “Giardino dello sport” con società di varie discipline. E la campagna “Fair play” promossa dalla Consulta dello sport per l’educazione sugli spalti e uno “sport di tutti e per tutti” con lo slogan “lasciateci giocare”. Inoltre, la partecipazione alla Corri Catania, alla Walk of life, all’inaugurazione della pista ciclabile di Misterbianco ed alcune iniziative benefiche e per la salute. A giugno un corso sull’uso del defibrillatore nelle scuole, il Progetto Evergreen e l’esibizione delle scuole di danza. foto

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
13/05/2016

tags: