Spacciavano cocaina 2 paternesi ai domiciliari

Versione stampabileVersione stampabile

arrestoDue giovani incensurati residenti a Paternò, di 19 e 20 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della Tenenza di Misterbianco per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

I militari dell'Arma, in servizio di pattugliamento sul territorio, notavano, ai bordi di una piazzola di sosta sulla Sp 54, in contrada Sieli, nei pressi del centro commerciale, i due ragazzi che cedevano a degli occasionali clienti degli involucri contenenti la sostanza, risultata poi cocaina.

Bloccati immediatamente dai carabinieri, i due giovani venivano trovati, a seguito della perquisizione, in possesso di due grammi di cocaina e della somma di 80 euro ritenuta provento dell'attività di spaccio.

Posti sotto sequestro la cocaina e il denaro, i due, una volta identificati, venivano sottoposti agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

All'udienza di ieri mattina il giudice ha convalidato l'arresto operato dai carabinieri, fissando la data del processo per il prossimo 11 febbraio.
In attesa dello svolgimento della fase dibattimentale nel quale i due dovranno rispondere del reato di spaccio e possesso di sostanze stupefacenti, il giudice ha nuovamente disposto gli arresti domiciliari per i due giovani in attesa del giudizio.

Carmelo Santonocito
La Sicilia
29/01/2013

tags: