Servizio idrico migliore col project financing

Versione stampabileVersione stampabile

acquedottoE' il project financing il mezzo con cui l'amministrazione comunale intende intervenire per migliorare e razionalizzare il servizio idrico sul territorio.

Da tempo il Comune, che si occupa di rifornire una copertura di rete pari a 150 km, garantendo il servizio non solo nel Misterbianchese ma anche ai comuni limitrofi, ha deciso di affidarsi all'operazione di finanziamento che verrà sostenuta dalla ditta che si aggiudicherà, in seguito alla pubblicazione del bando di concorso, la gara d'appalto prevista entro novembre. In questa configurazione di project financing la ditta promotrice, capace di offrire vantaggi maggiori all'amministrazione, eseguirà e gestirà l'opera in cambio degli utili derivanti dai flussi di cassa, generati dall'efficiente gestione della stessa.

Il sistema ne garantirà, dunque, la sua realizzazione senza prevedere oneri finanziari da parte della pubblica amministrazione che potrà, come detto, contare sull'aiuto economico della ditta appaltatrice. Il progetto prevede, in particolare, la razionalizzazione dell'acqua e la sostituzione dei contatori con modelli elettronici tali da garantire il controllo dei flussi in una stazione di direzione, evitando così le varie perdite di rete che non permettono il corretto afflusso dell'acqua. Sostanzialmente si punterà a un monitoraggio continuo della rete idrica con una rappresentazione grafica della stessa. «Sarà un intervento molto importante - ha commentato l'assessore al Servizio idrico, Stefano Santagati -. Attraverso il project financing avremo la possibilità di finanziare il progetto senza spendere risorse. Durante questi mesi, inoltre - conclude Santagati - ci siamo attivati per risolvere i disagi che, soprattutto, le zone di via Ficarelli, Feudotto e Santa Chiara si sono ritrovate ad affrontare. Grazie alla disponibilità di un nuovo pozzo, sito nel territorio di Camporotondo, saremo in grado di assicurare loro fornitura idrica a volontà».

Sono in corso le procedure amministrative per attivare il bando di concorso e provvedere, finalmente, a rendere efficiente il servizio idrico sul territorio.

Serena Calandra
La Sicilia
18/10/2013

tags: