Rinegoziati i mutui: 27 mln in 30 anni

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di Misterbiancoda lasicilia.it
Rinegoziati tutti i mutui contratti dal Comune di Misterbianco con la Cassa depositi e prestiti per realizzare maggiore liquidità nelle casse comunali e far fronte in parte ai minori trasferimenti da parte della Regione e dello Stato. Il Consiglio comunale ha approvato la relativa delibera con 16 voti favorevoli e uno contrario della minoranza, mentre gli altri consiglieri dell'opposizione al momento del voto hanno lasciato l'aula.
L'ammontare dei mutui rinegoziati è di 27 milioni di euro, che saranno dilazionati nei prossimi trent'anni anziché in quindici, consentendo una diminuzione della rata semestrale e una maggiore liquidità nell'anno in corso. Chiaramente aumenteranno gli interessi, ma saranno spalmati negli anni.

La proiezione della relativa spesa porterà il Comune a pagare per i prossimi dieci anni una rata di 953mila euro, che si abbasserà successivamente prima a 907mila euro fino al 2030 per assottigliarsi, nel quinquennio 2031-2035, a 771mila euro e arrivare a 448mila euro negli ultimi anni.
«Grazie alla rinegoziazione dei mutui - ha detto il sindaco, Ninella Caruso - le casse del Comune potranno avere maggiore disponibilità economica. Potremo così garantire i servizi fondamentali e limitare i tagli al prossimo bilancio».
Il Consiglio tornerà a riunirsi oggi e il prossimo lunedì 29 per discutere sul mantenimento del servizio di asilo nido comunale.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

tags: