Ricordi e Tradizioni

Versione stampabileVersione stampabile

Presepe
La crisi che sta attanagliando l'Italia purtroppo si ripercuote sulle nostre care tradizioni e sulla voglia di vivere all'interno del nostro caro Comune. C'è bisogno di rimboccarsi le maniche e darsi da fare senza sperare nell'aiuto di chi ci governa. Molti cittadini in questo periodo si sono fatti sentire con piccoli gesti pesanti come macigni per l’amministrazione comunale, dimostrando che basta poco per far rivivere nuovamente Misterbianco. Movimenti spontanei di persone semplici con tante idee e con tanta determinazione hanno fatto capolino nel Natale più travagliato degli ultimi ventanni.

Giovanni Daino

Tra le singolari iniziative promosse dalla cittadinanza vi è la “Natività alle Terme”. Realizzato all’interno dell’antica struttura termale sita in via dei Vespri, il presepe è nato grazie all’idea di un gruppetto di residenti del quartiere che hanno voluto dare, in tema col periodo natalizio, una risposta a coloro che in questi momenti riempiono il cuore dei cittadini di dolci promesse in vista delle prossime elezioni ma senza effettivamente dare un contributo attivo al nostro territorio.
Un presepe, quello delle Terme, nato dal sudore e dall’impegno di questi volenterosi residenti che hanno impiegato molte ore delle loro giornate alla ricerca di manichini per la rappresentazione dei vari personaggi e nonostante i numerosi portoni in faccia ricevuti dai vari negozianti, della nostra oramai ex zona commerciale, non dandosi mai per vinti sono riusciti nel loro intento. Da non sottovalutare tra l’altro l'operazione di messa in opera dei vestiti con cui ogni personaggio è agghindato nei minimi particolari.
Un lavoro egregio che dovrà esser da esempio a tutti noi, perché basta veramente poco per dare il proprio contributo al nostro caro Comune. Siamo stanchi delle parole che volano al primo soffio di vento: servono atti e fatti concreti, serve la determinazione e la voglia di tornare vivi. Non lasciamo Misterbianco in balia di coloro che pensano solo al proprio tornaconto personale, salvaguardiamo i nostri ricordi e le nostre tradizioni.

tags: