Relazione della "Commissione per la verifica degli atti relativi alle discariche private in esercizio per rifiuti non pericolosi site nel territorio siciliano"

Versione stampabileVersione stampabile

No DiscaricaPubblichiamo la versione integrale della Relazione della "Commissione per la verifica degli atti relativi alle discariche private in esercizio per rifiuti non pericolosi site nel territorio siciliano" istituita dall'ex Assessore regionale Nicolò Marino. Ringraziamo per aver messo a disposizione questa relazione (e una breve guida alla lettura) Massimo La Piana, da sempre in prima linea contro gli abusi che hanno permesso alla discarica di non chiudere (pur avendo superato i limiti di "età" imposti dalla legge) e di essere ampliata (nonostante tutte le criticità riscontrabili dalla relazione). I 21 consiglieri che ieri e ieri l'altro hanno impedito di discutere la relazione in consiglio, sono invitati a leggerla. Siamo certi che capiranno che la Discarica non è argomento che può essere strumentalizzato o usato per regolare i conti tra maggioranza e opposizione e nella stessa maggioranza.

Misterbianco.COM

Il documento riguarda ovviamente la discarica di Tiritì (e l'ampliamento di contrada Valanghe d'Inverno).

Vi chiedo di pubblicarla assieme alle indicazioni che seguono perché possa essere messa a conoscenza dei cittadini anche attraverso la vostra pagina internet, e diventare patrimonio comune della lotta che le comunità di Misterbianco e Motta Sant'Anastasia stanno svolgendo in questi anni, e che spero vivamente possa portare alla vittoria.

La relazione ricostruisce l'incredibile contesto di illegittimità, connivenze, omissioni, assoluta assenza di trasparenza e mancato esercizio di funzioni pubbliche fondamentali, che per oltre 40 anni ha consentito ad una discarica a ridosso dei centri abitati di esistere, riprodursi, crescere, ammorbare la nostra aria e costituire un pericolo costante per le nostre comunità e per il loro futuro!

La relazione non è certamente di facile lettura, una sintesi dello studio si può trovare nelle conclusioni (pagine 103-109).

Mi permetto di segnalare alcuni passaggi che possono aiutare ulteriormente a comprendere l'abnormità di questa vicenda:

  • Pag. 11 (la discarica di Tiritì ha operato per anni senza un'esplicita autorizzazione all'esercizio)
  • Pag. 13 (la discarica ha operato in presenza di gravi carenze strutturali e gestionali)
  • Pag. 19-20-21 (la discarica di Tiritì ha operato in assenza di Valutazione di Impatto Ambientale)
  • Pag. 24 (gravi difformità del Decreto di autorizzazione delle discarica di Tiritì - DRS n. 562 del 27 giugno 2007)
  • Pag. 31 (i rifiuti smaltiti)
  • Pag. 33 e pag. 86 (sia per la discarica di Tiritì che per l'ampliamento di Valanghe d'Inverno già il Piano regionale dei Rifiuti del 2002 prevedeva che le "discariche non devono ricadere in aree con presenza di insediamenti residenziali all'interno di un centro abitato, senza considerare le case sparse, inferiore ai 1.000 metri dal punto di scarico dei rifiuti" e non devono ricadere in "aree con presenza di ospedali o scuole a distanza inferiore a 2.000 metri dal punto di scarico dei rifiuti". Entrambe le discariche distano meno di due chilometri dal centro abitato di Misterbianco e motta sant'Anastasia e dalle scuole comunali.) ALTRO CHE 5 CHILOMETRI!!!!
  • Pag. 79-80-81 (Valanghe di Inverno nasce come discarica per inerti poi trasformata in discarica per rifiuti non pericolosi. Per realizzare la variazione di destinazione urbanistica occorreva un VARIANTE al PRG da parte del Consiglio Comunale di Motta di cui agli atti non vi è traccia)
  • Pag.86 (gravi difformità del Decreto di autorizzazione all'ampliamento in contrada Valanghe d'Inverno per il quale i comitati e il consiglio comunale di Misterbianco (Delibera 50/2011) e il sindaco di Misterbianco hanno chiesto l'annullamento- Decreto 221 del 2009. scarica la relazione

Certo di un vostro riscontro positivo, vi saluto

Massimo La Piana

tags: 

Commenti

Per completezza di

Per completezza di informazione e trasparenza, sarebbe opportuno che si pubblicasse anche un'altra relazione che non è mai stata resa nota ai cittadini. La relazione a firma del Prof. Sciacca, che seppur datata (15.11.2011) rilascia importanti risultati in merito all'incidenza dei tumori nel comune di misterbianco legate anche alla discarica di Tiriti.

Pasqualino Longo

ci mancherebbe non l'ho

ci mancherebbe non l'ho redatto io, lo stesso comitato potrebbe citarlo e pubblicarlo, considerato che è perfettamente a conoscenza dello stesso

Pasqualino Longo

Pagine