Raccolta rifiuti da rimodulare

Versione stampabileVersione stampabile

Ricicloda lasicilia.it
L'ottava commissione consiliare di Misterbianco (Ecologia, nettezza urbana, protezione civile, ambiente, verde e cimitero) ha incontrato in Municipio, il direttore tecnico di Simeto Ambiente, Carmelo Caruso.
La commissione e l'Ato3 stanno elaborando un nuovo schema per rimodulare il servizio in vista della scadenza dell'appalto (a settembre 2011) affidato al consorzio Simco, che ha la gestione integrata dei rifiuti. La riunione è servita a verificare i costi che ogni anno il Comune deve sostenere per la raccolta dei rifiuti «porta a porta», nel centro storico e a Belsito, e per valutare, insieme con la Simeto Ambiente se ritornare o meno al sistema di raccolta con i cassonetti. Aumentare la percentuale della differenziata e, di conseguenza, conferire meno rifiuti in discarica è una delle soluzioni per ridurre i costi del servizio.

«Le proposte di cui stiamo discutendo - ha detto il presidente della commissione, Giovanni Palmeri - con la società d'ambito Simeto Ambiente serviranno a incrementare il servizio, magari riducendo i costi, e saranno presentate e discusse nei prossimi giorni in sede di Consiglio comunale per dare la possibilità a tutti i consiglieri di esprimere le proprie posizioni e indicare, se riterranno, soluzioni alternative».

«Mantenere un servizio efficiente, economico e non gravare sulle tasche dei cittadini - ha detto l'assessore all'Ecologia, Franco Galasso - sono questi gli obiettivi che l'amministrazione intende raggiungere nella gestione del servizio, a partire dal 2011».

All'incontro erano presenti il presidente dell'ottava commissione, Giovanni Palmeri, i consiglieri comunali Santo Bonanno e Vincenzo Mirulla, l'assessore all'Ecologia, Franco Galasso, e il dirigente del settore Ecologia del Comune, Orazio Condorelli.

La commissione tornerà a riunirsi nelle prossime settimane per stilare un documento con le linee guida del nuovo servizio da presentare al Consiglio comunale.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO

tags: