Porgerei volentieri l'altra guancia ma ho finito i vetri del mio portone

Versione stampabileVersione stampabile

RagazziniPremessa: sono e resto anti violento, pacifista e contro la giustizia fai da te. Questo post non ha lo scopo di aizzare e indignare ma è un invito a segnalare e denunciare.

A Misterbianco esiste un quartiere (Piazza Mazzini-Piazza Dante) ostaggio di un gruppetto di ragazzini che nel fine settimana dalle 19:00 fino a notte tarda, si divertono prendendo a pugni e calci, porte, portoni e saracinesche; e se la serata è bella, i residenti più fortunati sono omaggiati anche da sassaiole.

Stamani (domenica 20) i tecnici dell'Enel (intervenuti su segnalazione dei Vigili del fuoco) hanno comunicato ai residenti del suddetto quartiere, che la cassetta elettrica attaccata al palazzo che in passato ha ospitato l'ufficio anagrafe del comune, è servita da corrente 220volt e quindi, se aperta, o divelta, è molto pericolosa. Quindi andrebbe protetta...

Citiamo senza sprecare troppi caratteri, bottiglie rotte, cestini dei rifiuti vandalizzati, coperture di contatori divelti e tutta una serie di attività "ricreative" a cui i nostri giovani amici, ogni sera, si dedicano.

Io porgerei volentieri l'altra guancia ma ho finito i vetri del mio portone, e poi ci sono anche anziani che hanno il diritto di stare tranquilli senza la paura che i propri figli o i nipoti possano litigare con minorenni un po' vivaci dai neuroni con la crescita lenta.

Per chiarezza, tutto ciò è stato documentato e denunciato alle autorità. Purtroppo a Misterbianco scripta volant (è una evidenza non un accusa verso Carabinieri e Polizia Municipale che fanno quello che possono).

Chiudo con un appello ai ragazzi che probabilmente mi leggeranno su facebook o instagram: divertitevi, fate anche casino ma evitate i danni alle cose e alle persone che controcorrente vi tollerano e vi sopportano da mesi ormai.

Residente via Palestro/Piazza Dante
20 Gennaio 2019

tags: