Misterbianco, i ragazzi del Comprensivo Gabelli e le abitudini in Europa

Versione stampabileVersione stampabile

Sane abitudini in Europa
«Sane abitudini in Europa» è il nome del progetto «Comenius 2010-12» di cui è partner il Comprensivo «Gabelli» di concerto con istituti scolastici di Bulgaria, Romania e Spagna. Un progetto che mira a raggiungere due obiettivi, la conoscenza della lingua inglese e dei temi legati alle abitudini umane dopo un approfondimento delle realtà estere occupandosi dell'igiene personale, della sana alimentazione, della prevenzione dei disturbi alimentari, delle dipendenze del fumo, dall'alcol e delle droghe in generale oltre alla prevenzione dei tumori e delle malattie sessualmente trasmissibili.

Carmelo Santonocito
La Sicilia
28/10/2011

Un lavoro di documentazione che ha portato gli alunni a realizzare un decalogo per ogni tema che è stato reso pubblico e distribuito sul territorio comunale con la collaborazione della direzione scolastica e della responsabile del progetto, la prof.ssa Ornella Raciti. Prima del successivo confronto con le altre realtà europee, il dirigente scolastico Santo Mancuso ha voluto che i ragazzi esprimessero, in un incontro, il loro pensiero su quanto appreso, prima della partenza per la Bulgaria. Un vero e proprio seminario di approfondimento nel corso del quale, con la stimolazione della prof.ssa Raciti, gli alunni riuniti in presidenza hanno dato sfogo alle loro idee sui comportamenti da assumere nella vita quotidiana, frutto della loro esperienza e del confronto con le altre realtà europee conosciute nel corso dei precedenti incontri e studiate nel corso dell'attività di laboratorio. Un lavoro apprezzato, soprattutto per le problematiche reali affrontate, con cui gli alunni, sin dall'adolescenza, si confrontano ogni giorno sul campo. L'appuntamento, adesso, è per la trasferta in Bulgaria, al ritorno della quale ci sarà una relazione sull'esperienza vissuta.

tags: