Misterbianco, all'ASP di Catania vertice sulla Guardia Medica inagibile. Corsaro: «accelerare per restituire servizio essenziale al territorio»

Versione stampabileVersione stampabile

Guardiamo Avanti - MisterbiancoServono circa un milione e 400mila euro per riaprire la Guardia medica a Misterbianco. È quanto emerso dall'incontro fra il commissario dell’Asp di Catania Maurizio Lanza e il consigliere comunale Marco Corsaro del gruppo “Guardiamo Avanti” a Misterbianco. Il poliambulatorio di via Galilei (FOTO in allegato) era stato dichiarato inagibile nel 2016 ed è stato preda di degrado e incursioni vandaliche. Con il commissario Lanza, l'Asp ha messo in sicurezza gli accessi alla struttura, interrompendo così la possibilità di vandalismi e intrusioni non autorizzate.

Il capogruppo di “Guardiamo Avanti” aveva richiesto l'incontro urgente con i vertici Asp per affrontare il problema e trovare soluzioni operative. «Ringraziamo il commissario Lanza - dichiara Marco Corsaro - per la grande attenzione mostrata nei riguardo del nostro territorio, privato ormai da troppo tempo di un servizio essenziale utile anche al vicino Comune di Motta Sant'Anastasia». L’azienda sanitaria, come affermato da Lanza, intende inserire il recupero strutturale dell’edificio fra i propri investimenti strategici per l’immediato futuro.

Per accelerare sul recupero del presidio, il gruppo “Guardiamo Avanti” è pronto a cercare la sponda del Governo regionale. «Valutiamo di chiedere un intervento dell’Assessorato regionale alla Sanità - aggiunge il capogruppo Corsaro - per reperire fondi tali da accorciare i tempi e restituire rapidamente la Guardia medica e una struttura di nuovo a pieno regime alla città di Misterbianco».
(Misterbianco, 20/3/2019)

Marco Corsaro
Gruppo Guardiamo Avanti

tags: