L'autorizzazione a "Valanghe d'inverno" torna sul tavolo della Regione

Versione stampabileVersione stampabile

Discarica Tiritì«Che volete che vi dica? Qui c’è da aspettarsi sempre di tutto, purtroppo. Sperando che il “clima” sia davvero cambiato, sul fronte dei rifiuti, perché non ne possiamo proprio più. E la nostra posizione di netto dissenso è nota, e andremo a ribadirla ovviamente ancora una volta in Regione».

Così il sindaco di Misterbianco Nino Di Guardo, da noi raggiunto subito dopo l’avvenuta ricezione della convocazione del “Tavolo tecnico” per le ore 11 di giovedì 3 maggio prossimo a Palermo presso il Dipartimento regionale Acqua e rifiuti. All’ordine del giorno, manco a dirlo, la richiesta di rinnovo dell’Aia (autorizzazione integrata ambientale) per la discarica dell’Oikos a Valanghe d’Inverno, in territorio di Motta S. Anastasia ma a poche centinaia di metri da Misterbianco. E il primo cittadino misterbianchese tiene ad aggiungere: «Mi aspetto che anche il sindaco di Motta esprima il proprio chiaro e inequivocabile diniego alla concessione dell’autorizzazione all’operatività della megadiscarica, così come ha espresso la contrarietà del suo Comune in più occasioni recenti; ben sapendo che il suo giudizio è determinante, e dal fermo parere negativo di Motta dipende in gran parte l’esito dell’istanza di rinnovo in questione».

Da parte sua, il sindaco di Motta Anastasio Carrà, da noi contattato, non ci rilascia anticipazioni di sorta: «Devo ancora vedere le carte. Non credo affatto che la riunione sia decisiva, ritengo che si tratti solo di un incontro tecnico preliminare, cui i sindaci possono anche inviare propri funzionari formalmente delegati».

Eppure, la convocazione, via pec, da parte del “Servizio 7° Autorizzazioni Impianti gestione rifiuti” del Dipartimento dell’Assessorato regionale in via Campania, a firma del dirigente Antonino Rotella, sembra chiara - pur parlando di “tavolo tecnico” anziché “conferenza dei servizi” - avendo per oggetto: «Oikos, Complesso Contrada Valanghe d’inverno, Richiesta di rinnovo Aia ex art.29 octies del d.lgs. 152/2006, Discarica per rifiuti non pericolosi e Impianto di pretrattamento-selezione»; e specifica che l’invito a partecipare alla conferenza è «al fine di riavviare il procedimento di rinnovo delle autorizzazioni ambientali di cui ai DD.R.S. n.221/2009 e n.661/2008»; più chiaro di così…
In allarme i Comitati No discarica, ancora in attesa del loro richiesto incontro con il governatore Musumeci, il dirigente Salvatore Cocina e il consulente prof. Aurelio Angelini, dato “in agenda del Presidente” ma che nei fatti non sembra prioritario tra i tanti problemi del governo regionale; che nel frattempo ha già autorizzato l’ampliamento della discarica privata di Lentini, e nel “Piano stralcio” non cita Valanghe d’inverno...

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
25/04/2018

tags: