I costumi del Carnevale di Misterbianco approdano in Cina e in Francia, attesi poi in Tunisia e Arabia Saudita

Versione stampabileVersione stampabile

CarnevaleIl Carnevale di Misterbianco con i suoi “costumi più belli di Sicilia” approda la prossima settimana in Cina. E’ ufficiale il lusinghiero invito scritto degli organizzatori con l’Ente del Turismo cinese, per ospitare una rappresentanza di 16 costumi misterbianchesi all’International Chinese New Year Carnival ad Hong Kong, con le sfilate in programma dal 24 al 28 gennaio prossimo per il famoso Capodanno cinese. Una festa spettacolare tra le più belle, con parate, sfilate, fuochi d’artificio, lancio di lanterne e gruppi provenienti da ogni parte del mondo che faranno da cornice ai colori e alle creazioni di Misterbianco chiamati ad animare le strade di quella meravigliosa città, nell’Anno della cultura e del turismo Italia-Cina.

Mentre nel distretto culturale di West Kowloon (progetto di sviluppo e polo artistico e culturale di livello internazionale) fervono già i preparativi, per Misterbianco la prestigiosa partecipazione si prevede a costo zero, essendo tutte le spese di viaggio, vitto e alloggio coperte dagli organizzatori cinesi. E saranno presenti alcuni tra i migliori costumi delle associazioni partecipanti all’edizione 2019 del Carnevale di Misterbianco, compresi i Gruppi Campanazza ed Escopazzo che hanno rinunciato all’edizione locale del mese prossimo.

Una grande soddisfazione dunque per il Carnevale misterbianchese, iscritto dal 2007 nel “Registro delle eredità immateriali” della Sicilia e inserito da un biennio tra i 71 “Carnevali storici d’Italia” dal Ministero dei Beni culturali con un crescente contributo economico. Un carnevale che proporrà ora sia al Ministero che alla Regione nuove progettualità.

Altri prestigiosi inviti internazionali provengono dalla città rivierasca di Mentone, sulla Costa Azzurra in Francia (Fete du Citron, dal 27 febbraio all’1marzo) e ancora dalla Tunisia, che ha richiesto a Misterbianco 80 costumi dal 17 al 26 marzo; mentre si vanno realizzando strutture museali ed eventi in Arabia Saudita per l’estate. «Ulteriori onori e responsabilità - afferma la dott.ssa Rosa Vitanza dall’Ufficio Grandi eventi al Comune - di cui siamo comprensibilmente orgogliosi, per l’evento-clou misterbianchese ormai famoso e apprezzato ben oltre i confini nazionali». Un “patrimonio” da valorizzare ulteriormente.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
18/01/2020

tags: