Discarica 'Valanghe d'Inverno', stop al conferimento dei rifiuti e chiusura definitiva: le rassicurazioni del presidente Crocetta

Versione stampabileVersione stampabile

Discarica TiritìUn post su Facebook per annunciare quanto discusso con il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. Nino Di Guardo, il sindaco di Misterbianco, ricevuto a Palermo insieme con il primo cittadino di Motta Sant’Anastasia, Anastasio Carrà, è soddisfatto dell’esito della riunione: ‘Questa è la volta buona’.

Sul tavolo c’era la questione legata alla discarica Valanghe d’Inverno che sorge in territorio di Motta Sant’Anastasia, ma a poche centinaia di metri dal centro storico di Misterbianco.

I cittadini delle due comunità da anni sono ‘costretti’ a subire i cattivi odori provenienti dal trattamento dei rifiuti nell’impianto di smaltimento.

“Sono in macchina e sto rientrando da Palermo – scrive il primo cittadino su Facebook – dove si è appena concluso l’incontro con il presidente Crocetta. Sono veramente felice e desidero rendervi subito partecipi dell’esito del colloquio. Il presidente ci ha assicurato che: 1) da subito si procederà alla bonifica della vecchia discarica di Tiritì; 2) a partire dai prossimi giorni nella discarica Valanghe d’Inverno non verrà più conferito umido, che è la causa della puzza; 3) entro un paio di mesi la DISCARICA VALANGHE D’INVERNO VERRA’ CHIUSA DEFINITIVAMENTE e riceverà solo rifiuti inerti per la sua copertura”.

“Penso che questa sia davvero la volta buona – conclude Di Guardo – ho il cuore pieno di gioia e nutro la concreta speranza che quest’anno avremo finalmente un Natale senza puzza e che il 2017 sarà, per le comunità di Misterbianco e Motta, l’anno della liberazione”.

Francesca Aglieri
catania.blogsicilia.it
07/10/2016

tags: