Città di Misterbianco. Arrivati diversi Under. Domenica a Motta la prima di Coppa

Versione stampabileVersione stampabile

Misterbianco CalcioIl lavoro più corposo del “mercato” è stato fatto a cavallo di ferragosto. Poi è stata la volta del Parco Under. Il Città di Misterbianco si riserva comunque un altro innesto di importanza strategica per lo scacchiere di Dario Suriano: non adesso, ma probabilmente a ridosso dell’inizio campionato.

Pensiero alla Coppa Italia. L’accoppiamento ha destinato come avversario il Motta. E così di fronte ci saranno due sicure protagoniste del Girone C. Sulla carta sarebbe stato un match da quarto di finale. Solo una delle due andrà avanti invece ai sedicesimi e, nonostante il periodo ancora di rodaggio, ci attendiamo una partita non priva di spunti ad alto livello.

L’organico. Nella puntata precedente vi avevamo riportato di Virgilio Vitale in porta; Mattia Lupo, Emanuele Garozzo e Ivan Febbraio in avanti, Danilo Maugeri in difesa, Pietro Palazzolo che è impiegabile come centrocampista o attaccante e il giovane Filippo Basile in mediana come nuovi innesti. Integrati ai confermati Gabriele Bonnici, Amedeo De Luca, Iacopo Marzà e Claudio Marino (’02), centrocampisti; Giovanni Di Venuto, attaccante; Peppe Fazio, Peppe Spartà e Gabriele Ragonese, difensori; Giorgio Guida, ’02, portiere.

La “fase 2” è stata dedicata ai giovani in entrata: un ex Junior Catania, Salvo Raffagnino, esterno difensivo; cinque scuola Ragazzini, i 2003 Nicolò Rizzuto e Marco Carbone (difensori), Simone Caponnetto (portiere), Giovanni Bellavia (attaccante esterno); il 2002 Gabriele Sinatra (centrocampista). Pari età e ruolo di Alessio Faro che proviene invece dal Real Aci e ha maturato esperienza in Promozione.

Due i test sostenuti. Sconfitta 2-0 ad Acireale, con buona prova offerta dai biancazzurri, e successo 5-2 sull’Asd Misterbianco fuori casa.

“Il Città di Misterbianco è una bella realtà. Società formata da persone di una certa serietà, organizzata, che rispetta gli accordi. Oggi è cosa rara”. Questo il pensiero del nuovo Direttore sportivo Angelo Costa (in foto), lo scorso anno in pausa dopo due mesi estivi al Real Aci.
“Mercato? A centrocampo probabilmente un puntello a sinistra sarebbe utile ma è opportuno guardare al budget. Quindi la soluzione quasi certamente da ricercare in una punta centrale, ne riparleremo con la proprietà tra non molto”.
Il campionato di Promozione girone C: “Taormina, Motta e credo anche noi con le carte in regola per puntare all’alta classifica. Ma anche Atletico ’94, Viagrande e qualche altra in grado di lottare per un posto al sole”.

Giuseppe Signorino
tuttocampo.it
04/09/2020

tags: