Barus Benson brucia allo sprint Vincenti

Versione stampabileVersione stampabile

Podistica di Misterbianco: bis del keniano, al siciliano il premio «Luigi Zarcone».
Gara spettacolare in tutti i sensi, seguita da una massiccia presenza di pubblico che ha caricato a dovere i protagonisti, incitandoli da dietro le transenne che costeggiavano il circuito cittadino. Equilibrio - ripetiamo - sino all'ultimo giro quando erano ancora in sei gli atleti raggruppati in un paio di metri. Benson Barus ha coperto gli 11 chilometri dei 10 giri del percorso in 33'08"; podio anche per il compagno di scuderia di Vincenti, il finanziare Marco Mazza: il napoletano ha conquistato un significativo terzo posto.

Parla ancora keniano il Trofeo podistico internazionale «Maria Ss.degli
Ammalati» di Misterbianco organizzato dall'Associazione Atletica Misterbianco
con il patrocinio del Comune, della Provincia regionale di Catania e dell'Apt
sotto l'egida della Fidal. Ad imporsi, ancora una volta, la «gazzella» Barus
Benson che ha concesso il bis della scorsa stagione. Ma quanta fatica,
quest'anno, per l'atleta africano! Benson, infatti, solo negli ultimi metri è
riuscito a «liberarsi» di Salvatore Vincenti: insomma, c'è voluto uno sprint per
battere l'ottimo siciliano di Mazzarino.
Gara spettacolare in tutti i sensi,
seguita da una massiccia presenza di pubblico che ha caricato a dovere i
protagonisti, incitandoli da dietro le transenne che costeggiavano il circuito
cittadino. Equilibrio - ripetiamo - sino all'ultimo giro quando erano ancora in
sei gli atleti raggruppati in un paio di metri. Benson Barus ha coperto gli 11
chilometri dei 10 giri del percorso in 33'08"; podio anche per il compagno di
scuderia di Vincenti, il finanziare Marco Mazza: il napoletano ha conquistato un
significativo terzo posto. L'altro atleta di casa a Misterbianco, il palermitano
Rosario Daidone, si è piazzato al quinto posto, bene Luigi La Bella - settimo -
della Libertas Catania.
A premiare Barus Benson il primo cittadino di
Misterbianco, Nino Di Guardo; Vincenti ha ricevuto due premi: quello riservato
all'atleta secondo classificato (consegnatogli dall'assessore allo Sport della
Provincia Regionale di Catania, Stefano Fisichella) e il primo dedicato al
compianto «Luigi Zarcone», ricevuto dal presidente dell'Associazione Atletica
Misterbianco Santo Spina; a premiare Marco Mazza è stato l'assessore allo Sport
del Comune di Misterbianco, Antonio Biuso. In rappresentanza della Fidal,
presenti il presidente provinciale Giacinto Bitetti ed il consigliere regionale
Davide Bandieramonte.
Ecco l'ordine di arrivo:
1) Barus
Benson (Fila Team) in 33'08";
2) Salvatore Vincenti (Fiamme Gialle) 33'13";
3)
Marco Mazza (Fiamme Gialle) 33'18";
4) David Kipruto (Tuvia Interlozzo) 33'26";
5) Rosario Daidone (Winners Palermo) 33'58";
6) Sergio Chiesa (At. Valle Brembana) 34'03";
7) Luigi La Bella (Libertas Catania); 34'04";
8) Antonello Petrei (Atl.Futura Roma) 34'15";
9) Laid Bessou (Fila Team) 34'21";
10) Marco
D'Innocenti (Atl. Villa Aurelia) 34'26».

A precedere la podistica
internazionale, due gare giovanili. Ecco i primi tre piazzamenti per categoria.
Ragazze: Federica Leone (Atl. Scuola Lentini), Flavia Calandro,
Giusy Lo Re.
Ragazzi: Francesco Di Francesco (Cat. Club 2001
Linguaglossa), Alessandro Brancato, Andrea Vincenti.
Cadette:
Debora Vilona (Atl. Scuola Lentini), Cristina Petralia, Angela Campo.
Cadetti: Leonardo Fazzino (Atl. Scuola Lentini), Francesco
Palazzo, Oscar D'Asaro.

Paolo Boccaccio
La Sicilia domenica 23/09/01

tags: