Attiva Misterbianco: la nostra proposta finalmente approvata! Sarà istituito nel Comune di Misterbianco L'Osservatorio permanente per la legalità e contro la mafia!

Versione stampabileVersione stampabile

Attiva MisterbiancoMisterbianco, comune sciolto due volte per mafia negli ultimi 30 anni, avrà finalmente un Osservatorio per la legalità, un istituto a carattere permanente (che dunque continuerà ad esserci anche quando finirà la gestione commissariale del comune) con funzione consultiva, di proposta e di stimolo per gli atti di competenza dell’amministrazione comunale.

Uno strumento che promuoverà attività finalizzate alla prevenzione dei fenomeni di illegalità, che promuoverà il coordinamento e la collaborazione tra le diverse istituzioni e i diversi soggetti, pubblici e privati, che a vario titolo si occupano del contrasto alla mafia, che favorirà la crescita della cultura sociale dell’antimafia come elemento imprescindibile del nostro tessuto sociale. Un tavolo di lavoro per aggregare i dati, realizzare analisi del contesto territoriale e costruire indicatori di rischio; per monitorare i settori sensibili ai fenomeni di corruzione e alle infiltrazioni mafiose; per realizzare iniziative di informazione, formazione, ricerca, in collaborazione con gli istituti scolastici e le realtà associative del territorio, finalizzate alla conoscenza del fenomeno mafioso e alla prevenzione dello stesso; per monitorare il sequestro e la confisca dei beni mafiosi finalizzati al loro riutilizzo e alla loro fruizione economica e sociale; per supportare la formazione dei dipendenti comunali in coerenza con le linee del piano anticorruzione del comune; insomma, uno strumento in grado di lanciare un messaggio preciso e di elevare il livello della sfida: la città di Misterbianco ripudia la mafia (ci piacerebbe fosse il testo dell’articolo 1 del nostro statuto comunale!) e vuole percorrere tutte le strade possibili per combattere mafia, malaffare, corruzione. Uno strumento che non c’era e che adesso ci sarà.

Già il 23 maggio del 2019 (data scelta non a caso, per l’alto valore simbolico che rappresenta per tutti i siciliani onesti), Attiva Misterbianco aveva richiesto all’amministrazione poi disciolta, l’istituzione dell’Osservatorio. Richiesta poi più volte avanzata e reiterata nel tempo alla Commissione Straordinaria, e suffragata anche dalla disponibilità a parteciparvi, di soggetti che operano a vario titolo nel contrasto alla mafia e che abbiamo riunito il 31 maggio 2020 attorno al tavolo “virtuale” di un convegno on line, sui temi della lotta all’usura e al racket al tempo della pandemia (tema tornato di strettissima attualità), che abbiamo significativamente intitolato “Chiuso per Mafia”. Dopo diversi incontri con la Commissione Straordinaria, e diversi solleciti, adesso l’Osservatorio diventa finalmente realtà attraverso la pubblicazione nell’Albo Pretorio del Comune della Delibera C.S. (con i poteri del Consiglio Comunale) n. 2 del 25/01/2021 che approva il regolamento per l’istituzione dell’Osservatorio.

Una battaglia che abbiamo sostenuto con determinazione e convinzione negli ultimi due anni, nell’interesse della città e per l’affermazione di una strategia diffusa di contrasto alla mafia. Crediamo che Misterbianco se lo meriti!
Misterbianco, 26 gennaio 2021

Attiva Misterbianco

tags: