"Attiva Misterbianco e Circolo Etneo Teresa Mattei insieme per una nuova iniziativa sul referendum, questa volta nelle frazioni"

Versione stampabileVersione stampabile

Referendum MisterbiancoDomenica 27 novembre alle 17:00 nei locali del Centro Polifunzionale Don Pino Puglisi, in via G. Li Causi 5 a Lineri, si terrà una nuova iniziativa organizzata da Attiva Misterbianco in collaborazione col Circolo Etneo Teresa Mattei, sul referendum costituzionale. Dopo il successo e il gradimento riscontrato dall’iniziativa dello scorso 22 ottobre allo stabilimento di Monaco, Attiva Misterbianco, come più volte annunciato, ha deciso di fornire la medesima opportunità ai cittadini delle frazioni, utilizzando un “bene comune” quale il Centro Polifunzionale, nel cuore di Lineri.

Tra gli obiettivi fondamentali che Attiva Misterbianco si è data fin dalla nascita, c’è infatti quello di allargare la partecipazione politica a tutto il territorio e fornire le stesse opportunità di confronto e approfondimento a tutti i cittadini, del centro storico così come dei quartieri periferici. Una prassi già sperimentata con successo nel progetto “I murales della libertà” promosso da Attiva lo scorso inverno proprio sul tema della Costituzione e organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale, numerose associazioni e scuole di tutto il territorio.

Anche per il Circolo Etneo Teresa Mattei l’iniziativa di domenica rappresenterà un’occasione di analisi e di confronto ragionato, su una materia complessa, che non può ridursi solamente agli slogan e alle semplificazioni che in questa pessima campagna referendaria abbiamo spesso ascoltato dai protagonisti della scena politica e dalle rispettive “tifoserie”.

Lo schema sarà quello del confronto tra posizioni diverse, animato da due protagonisti di straordinario livello culturale. A sostenere le ragioni del “Si”, sarà il Prof. Francesco Paterniti, noto giurista e docente di diritto pubblico all’Università di Catania. A sostenere invece le ragioni del “No”, sarà il Prof. Enzo Di Salvatore, docente di diritto costituzionale all’Università di Teramo, già protagonista di importanti campagne referendarie quale quella sulle “trivelle in mare” e co-fondatore del Movimento “No Triv”.

Saranno toccati tutti i punti nodali della proposta di riforma costituzionale: la soppressione del CNEL, i superamento del bicameralismo paritario, le modifiche al procedimento legislativo, i poteri e le competenze del Senato, il meccanismo di elezione del Presidente della Repubblica, la Corte Costituzionale, le modifiche al Titolo V con la ridistribuzione delle competenze tra Stato e regioni. Sarà data ovviamente la possibilità ai cittadini di fare domande o brevi interventi. L’iniziativa sarà introdotta dall’ing. Claudio Colletti del Circolo Etneo Teresa Mattei e coordinata dal dott. Massimo La Piana per Attiva Misterbianco. Anche in questa occasione, a margine dell’iniziativa Attiva Misterbianco continuerà la raccolta di firme lanciata in primavera, per proporre a Misterbianco l’introduzione del “baratto amministrativo”.

Attiva Misterbianco
Circolo Etneo Teresa Mattei

tags: