Società

Trecentocinquanta anni ancora

MisterbiancoE che amiamo questa nostra città. L’amiamo intensamente, completamente, intimamente. L’amiamo come si ama una madre, un padre, un figlio, un amico. L’amiamo come si ama una donna, anche senza fedeltà, senza ricompensa, senza ricambio. Amiamo Misterbianco nonostante tutto, malgrado tutto. Anche quando ci maltratta, ci umilia, ci ferisce, ci tradisce.

Angelo Battiato

Di Guardo a Corsaro: "Si dimetta" La replica: "Attacco meschino"

Di Guardo - CorsaroCome prima aveva fatto il consigliere con il primo cittadino, ora è il sindaco a chiederne "la testa". Resta infuocata la polemica a Misterbianco tra Nino Di Guardo e Marco Corsaro, rappresentante dell'opposizione in consiglio. Il primo ha organizzato una conferenza stampa in mattinata per chiarire alcuni aspetti dell'operazione Gisella - che, tra le altre cose,ha fatto luce dopo 28 anni sulla vicenda legata all’omicidio del segretario locale della DC Paolo Arena e - e il secondo lo ha fatto qualche ora più tardi.

catania.livesicilia.it
07/05/2019

All'asta l'ex stabilimento dei Costanzo a Misterbianco "Bomba ambientale" nella zona commerciale in crisi

Stabilimento di MonacoIl vecchio cuore dell'impero dei fratelli Carmelo e Gino Costanzo finisce sul mercato nell'ambito della procedura fallimentare guidata dal tribunale di Catania. Dopo lunghi anni di saccheggi e abbandono, il sito richiede ingenti investimenti. A cominciare dalla bonifica.

Francesco Vasta
catania.meridionews.it
07/05/2019

Una storia semplice: Asili Comunali, capitolo quattro

FattureAsili comunali. Ce ne siamo già occupati non una, non due, ma ben tre volte. Non ci pesa affatto scrivere tanti articoli sullo stesso argomento, ma ciò che ci dispiace è che non siamo ancora riusciti a sortire alcun effetto concreto. Sembra il giorno della marmotta: il tempo si riazzera e tutto resta comunque sempre uguale. Anche ieri le ennesime telefonate per ascoltare parole al cospetto delle quali non possiamo mai e poi mai smettere di indignarci: le testimonianze di persone che si trovano a dover lavorare gratis, da circa 10 mesi. Sembrano storie simili, semplici, tutte diverse, ma tutte in qualche modo uguali. E nessuna di queste è in alcun modo accettabile.

Sara Obici
sudpress.it
07/05/2019

Ventotto anni e un minuto

Omicidio Paolo ArenaC’è voluto poco per tornare indietro nel tempo. Un minuto. E’ bastata una notizia, un’immagine, un sussulto, una storia che non abbiamo mai dimenticato. Sono passati 28 lunghi anni. Tanti ricordi affollano la mente! Siamo nell’estate del 1991, mi rivedo fresco di laurea e con tanta voglia di esserci e di cambiare il mondo. Poi quella mattina di settembre, dopo tanti rinvii, decido di riportare quel libro in biblioteca, che allora si trovava in piazza Indipendenza, proprio dietro la chiesa di San Nicolò. Poi quei terribili colpi, lo sgomento, l’annuncio concitato d’una dipendente comunale, mi lancio subito in strada: sarò stato tra i primi misterbianchesi a vedere il corpo senza vita di Paolo Arena. Sabato 28 settembre 1991. Non ho mai dimenticato quei terribili momenti. Quel giorno ho capito che la vita può essere terribile. Quel giorno cambiò la storia di Misterbianco e la mia vita. Da quel giorno tutto ebbe inizio.

Angelo Battiato

Paolo Arena, gli appalti e il furto delle carte dal municipio dopo l'assassinio

Congresso DC 1987 - Teatro Comunale - Paolo ArenaDalle carte dell'inchiesta che ha portato all'arresto di 26 persone emergono i dettagli del ruolo del politico Dc assassinato nel 1991 e una inquietante incursione dentro il Comune etneo dopo l'omicidio.

Andrea Sessa
cataniatoday.it
01/05/2019

Anche i siciliani tra i partigiani contro il fascismo

PartigianiNon è vero che nella lotta partigiana per la libertà dal nazifascismo si siano impegnati quasi soltanto i settentrionali, come asserito da tanti storici; viceversa, tra i circa 8 mila meridionali, almeno 3 mila erano siciliani, militanti lontano da casa e tra gente e luoghi sconosciuti. E non dimentichiamo anche il giovane eroe misterbianchese Orazio Costorella.

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
01/05/2019

Mafia: omicidio dirigente Dc; pentito, ad Arena davamo 3 mila voti

Congresso DC 1987 - Teatro Comunale - Paolo ArenaSono tre gli indagati per l'omicidio del segretario della Dc di Misterbianco Paolo Arena. Sono Gaetano Nicotra ("zio Tano") in qualità di mandante, mentre i due sicari sono Luciano Cavallaro, il collaboratore di giustizia che si è auto accusato del delitto, e Antonio Rivilli, capo della cosca dei Nicotra ("Tuppi") a Motta Sant'Anastasia. Cavallaro nel corso della sua collaborazione con la giustizia riferisce di diversi omicidi e indica nel sesto quello di Paolo Arena.

AGI Catania
Natale Bruno
30/04/2019

Pagine

Abbonamento a Società