Abusivismo edilizio la Commissione straordinaria delibera un elenco degli immobili oggetto di provvedimento di demolizione e di quelli acquisiti o da acquisire al patrimonio comunale

Versione stampabileVersione stampabile

Comune di MisterbiancoCOMUNICATO STAMPA del 13 settembre 2021
La Commissione straordinaria con deliberazione adottata con i poteri del Consiglio Comunale, ha approvato l’atto ricognitorio degli immobili abusivi oggetto di provvedimento di demolizione e di quelli acquisiti o da acquisire al patrimonio comunale.

Per la prima volta, all'interno del Comune di Misterbianco, è stata effettuata la ricognizione dell'abusivismo, in particolar modo di quello delle frazioni e di quello presente nel quartiere residenziale di Madonna degli Ammalati.
La Commissione ha proceduto all'individuazione, basata su puntuali riferimenti catastali, dei manufatti ed opere abusivamente realizzate, consentendo l'aggiornamento e la precisa identificazione dei soggetti cui trasmettere i provvedimenti preliminari alla demolizione.

“Si tratta di un altro importante traguardo raggiunto dall'organo commissariale – ha dichiarato il Commissario dott. Salvatore Caccamo - in quanto il fenomeno dell’abusivismo edilizio rappresenta una delle espressioni più gravi dell’abbassamento della soglia della legalità e, pertanto, deve essere perseguito sotto l’aspetto amministrativo e penale con tutti gli strumenti normativi disponibili, ferme restando le misure per il risarcimento del danno.”

In relazione a quanto stabilito dal Testo Unico dell’Edilizia, l’Amministrazione comunale potrà avviare anche procedure amministrative finalizzate alla utilizzazione per prevalenti interessi pubblici degli immobili abusivamente realizzati dichiarandone il pubblico interesse nel caso ne sussistano i requisiti.

Nei prossimi giorni il Comune provvederà alla immissione in possesso di un fondo ubicato in Via Madonna degli Ammalati, già acquisito al patrimonio indisponibile comunale, recentemente interessato da un incendio.

Ufficio stampa
Carmelo Santonocito
O.G.S. n. 55236

tags: