«Condividere con i commercianti le scelte importanti per la città»

Versione stampabileVersione stampabile

Confcommercio MisterbiancoMisure a favore del commercio e condivisione e confronto su tutto ciò che riguarda lo sviluppo economico del territorio. Questa l'istanza della Confcommercio al sindaco di Misterbianco, avanzata e resa nota con un manifesto pubblico.

«In un momento di grave recessione - scrive la Confcommercio - c'è bisogno di dare un forte segnale alle attività commerciali del territorio e ciò pensiamo che possa avvenire anche attraverso la concertazione tra l'amministrazione comunale e i rappresentanti dei commercianti».

Il direttivo della Confcommercio, in sostanza, chiede che «le scelte importanti devono essere decise con il confronto di tutte le forze operanti nel territorio», facendo esplicito riferimento alla nuova imposta Tares, ma anche alla Tia, all'Imu, ai parcheggi.

«La categoria è allo stremo - concludono i commercianti - e domani potrebbe essere troppo tardi».
«Siamo stati e saremo sempre per lo sviluppo economico del territorio - replica il sindaco Nino Di Guardo - e per un confronto aperto con tutte le categorie economiche. Il momento non è stato certamente facile per nessuno e abbiamo fatto di tutto per evitare il dissesto economico del Comune, che altrimenti avrebbe provocato danni irrimediabili per tutti.

L'amministrazione comunale è pronta ad ascoltare le richieste dei commercianti così come quelle dei cittadini, anche se poi occorre decidere». E' prevedibile che, completato l'avvicendamento in Giunta, dopo le recenti dimissioni dell'assessore Giuseppe Bongiovanni, il sindaco e il nuovo assessore incontrino i commercianti.

Carmelo Santonocito
La Sicilia
03/03/2013

tags: