L'assessore Parrinello sugli Asili nido: "Risultato parziale, ma non avremo pace fino a quando i pagamenti non saranno regolari"

Versione stampabileVersione stampabile

Aldo Parrinello«Continuiamo a seguire da vicino e non passivamente la situazione, convinti che occorra pervenire al più presto a una normalizzazione della gestione e a un regolare pagamento delle spettanze a chi presta il proprio lavoro in un settore delicato dell’assistenza». Così – in una nota fattaci pervenire -l’assessore ai servizi sociali di Misterbianco, Aldo Parrinello, all’indomani della sua partecipazione all’incontro a Catania in cui dal Comune capofila è stato assicurato alle operatrici di Asili nido e Spazi gioco del Distretto il pagamento in due soluzioni entro aprile di cinque delle otto mensilità arretrate, quelle maturate fino a dicembre 2017.

«Il tutto mediante anticipazioni di cassa – aggiunge Parrinello – mentre si continua a soffrire per i pagamenti ministeriali a consuntivo dei rendiconti che devono passare dalla validazione della Regione, col sistema complicato e penalizzante dei fondi Pac che lascia a lungo senza retribuzioni i lavoratori, a cui restiamo vicini assicurando vigilanza e il nostro pieno sostegno».

C’erano voluti anche scioperi e assemblee sindacali a lanciare il legittimo grido d’allarme delle operatrici sociali, che a Misterbianco avevano esposto striscioni e perfino appeso i grembiuli alla cancellata dell’Asilo nido. «Ai Servizi sociali di Misterbianco abbiamo preso particolarmente a cuore fin dalla mia nomina – conclude l’assessore - la spinosa vicenda delle famiglie dei 16 operatori qui impegnati, facendo costantemente la spola con Catania, per verificare e cercare di superare i problemi e pressare gli organi e uffici preposti, e non avremo pace finchè la situazione dei pagamenti non sarà regolare e tempestiva com’è giusto che debba essere».

Roberto Fatuzzo
La Sicilia
12/04/2018

tags: